LedaOtto nasce dalla creatività di due giovani designer Simona Cassai e Marta Saletti rispettivamente Leda e Otto dai nomi dei loro nonni, toscane di nascita hanno seguito percorsi formativi multidisciplinari spaziando dalla Facoltà di Economia all’Istituto Europeo di Design con importanti esperienze nel campo della moda e del design del gioiello. Viaggiatrici instancabili sono costantemente aggiornate sulle ultime tendenze di moda, arte e design nello spirito della filosofia del brand. L’incontro, le passioni condivise tra moda e arte, la sensibilità di Otto e la determinazione di Leda si uniscono in una solida amicizia che matura nel tempo con un reciproco scambio di idee e creatività finchè a gennaio 2010 nasce il progetto LedaOtto che le vede unite professionalmente nella realizzazione della prima collezione di accessori dal design esclusivo e certificato Made in Italy. La collezione propone un concept assolutamente unico ed originale che vede ogni singolo pezzo come icona storica e artistica da indossare attraverso strutture realizzate in ottone placcato oro 24 kt, rodio e rutenio. di piante archittettoniche dei più importanti edifici e monumenti culturali, storici e religiosi.

I disegni sono frutto di un’ accurata ricerca, uno studio meticoloso e un’ attenta selezione identifica l’ adattabilità del prodotto alla pianta scelta e attraverso specifici programmi grafici, mantiene intatte le proporzioni originali. Le lastre in ottone subiscono numerosi passaggi galvanici che garantiscono prodotti nikel free , anallergici e duraturi. Il gioco di rimandi tra presente e passato di derivazione e reallizazione unicamente Made in Italy attira e coinvolge lo sguardo con una forte carica espressiva per non rimanere mai inosservate. La scelta del materiale primario si avvale dei principi ispiratori del progetto che vuole l’ ottone in quanto metallo povero ma ricco storia, malleabile alle diverse tecniche dell’ oreficeria, protagonista insieme ad una selezione accurata di pietre dure dai tagli geometrici e sfumature accattivanti sorrette da catene finemente realizzate a mano. La contrapposizione tra opposti si realizza in un mixage di elementi che simboleggiano la forza di un retaggio culturale ed artistico che contraddistingue la nostra contemporaneità.